Articoli

Brasile: la fiera delle auto volanti

di Redazione

Ph: Mundo Geo

A San Paolo, in Brasile, si è conclusa da poco una fiera davvero unica nel suo genere: la Mundo Geo, dedicata, tra i diversi argomenti nel campo dei droni, anche alle auto volanti.

L’evento ha riunito ben 140 espositori e 150 speaker ed ha visto la partecipazione di circa 7mila operatori, impegnati in tutti i settori legati alla produzione e all’utilizzo dei droni. Ma il protagonista assoluto era lo stand più grande, occupato da una start-up locale di eVTOL.

Il settore degli eVTOL (velivoli elettrici a decollo e atterraggio verticale) è una frontiera che molti Paesi, inclusa l’Italia intendono esplorare, per via delle potenzialità nel trasporto di merci e persone. Stati Uniti e Cina, pionieri dello sviluppo dei droni fin dai primi del Duemila, sono chiaramente i dominatori sulla scena, ma il Brasile attualmente si posizione terso con un mercato in forte crescita.

Il mercato dei droni è sempre stato avanzato in Brasile, grazie alle molte aziende produttrici, capaci di produrre almeno 12mila droni da lavoro all’anno, con prospettive di crescita che stimano l’arrivo alle 50mila unità entro i prossimi due anni.

Se il primo settore di destinazione di questi droni è l’agricoltura, quello degli eVTOL segue a poca distanza, con circa 300 aziende dedicate a velivoli a guida autonoma, di cui 38 attive nel mercato azionario.

Questi droni sono destinati principalmente all’agricoltura, viste le grandi estensioni del Paese, ma sono anche utilizzabili per il trasporto e il monitoraggio.

Ad aiutare la fortissima crescita nel settore delle “auto volanti”, c’è l’impegno del Brasile nella regolamentazione dei corridoi aerei che verranno utilizzati da questi mezzi, andando verso l’implementazione

Il Brasile sta disciplinando le vie elettroniche, ovvero le autostrade dell’aria, e si sta attrezzando affinché tutto questo traffico venga gestito dall’intelligenza artificiale. L’epicentro di questa rivoluzione sarà San Paolo, che già ospita la seconda flotta di elicotteri al mondo per la mobilità civile. Gli elicotteri, che inquinano, sono rumorosi e hanno molte restrizioni di atterraggio, saranno sostituiti dagli eVTOL. I vertipunti, ovvero i punti di atterraggio verticale, saranno disseminati nelle città e nei normali parcheggi. Ci sono già 12mila ordini di acquisto al mondo per gli eVTOL e solo Embraer ne ha già chiusi 4mila, pari a un terzo delle vendite globali.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/24/2024

Articoli correlati