Attualità

Competenze e open innovation: giovani ricercatori si sfidano al Drone Contest di Leonardo

di Redazione

Parte il Drone Contest di Leonardo, una sfida in cui sei università italiane competono per progettare prototipi di droni in grado di volare in modo autonomo e senza un sistema di navigazione, usando l’Intelligenza Artificiale.

La gara, giunta alla terza e ultima edizione di questo ciclo, si svolgerà all’inizio di ottobre presso la sede di Leonardo a Torino. I sei atenei – Università di Roma Tor Vergata, Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Bologna, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Università di Napoli Federico II – dimostreranno le capacità sempre più avanzate dei loro droni nel localizzare ed evitare ostacoli e nel trovare e inseguire target. La sfida si svolgerà all’interno di un “campo di gara” che riproduce uno scenario urbano con ostacoli fino a 3 metri di altezza e condizioni di scarsa luminosità. Il team vincitore sarà premiato il 20 ottobre a Roma durante un evento in cui verranno presentati i risultati e le attività scientifiche di tutti i partecipanti.

Il Drone Contest è un progetto di open innovation ideato da Leonardo per promuovere un ecosistema che metta in connessione grandi imprese, il mondo della ricerca e della formazione, PMI e startup, con l’obiettivo di condividere nuove idee, progetti di innovazione e programmi di ricerca nei campi dell’intelligenza artificiale applicata ai droni, del futuro della mobilità e del trasporto autonomo.

Grazie alle sue competenze trasversali a tutte le linee di business, Leonardo mira a sviluppare capacità innovative sostenendo e coordinando la ricerca tecnologica, investendo nella formazione di nuovi talenti e promuovendo l’imprenditorialità nel settore. Una strategia già in atto è stata la creazione, nel 2020, del network dei Leonardo Labs, 11 hub dedicati alla ricerca e sviluppo di tecnologie avanzate. A Torino, in particolare, è attivo il laboratorio che si dedica alla ricerca di soluzioni tecnologiche per la prossima generazione di velivoli e all’intelligenza artificiale applicata ai comportamenti autonomi delle piattaforme.

Con questa terza edizione, il primo ciclo del progetto Drone Contest si conclude. Dal prossimo anno, inizierà un nuovo percorso triennale di competizioni a complessità crescente, coinvolgendo ulteriori università.

Per seguire la diretta streaming dell’evento, clicca sui seguenti link:

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati