Attualità

Navigare senza GPS: il drone sviluppato negli USA

di Redazione

Un gruppo di appassionati di droni negli U.S.A. durante l’ultima edizione dell’El Segundo Defense Hackathon, ha presentato un progetto che potrebbe portare grandi innovazioni nel settore della navigazione con drone: un dispositivo in grado di tracciare i suoi spostamenti senza GPS.

Si tratta di un prototipo progettato in 24 ore, durante la competizione, e realizzato con stampanti 3D che prevede un singolo motore e un’ala fissa. Grazie alla telecamera orientata verso il basso, tale dispositivo √® in grado di rilevare le proprie coordinate geografiche sulle mappe virtuali scaricate da Google Maps e, tramite gli spostamenti rilevati a partire dalla posizione di partenza, fa una stima delle coordinate su cui si trova.

La cosa interessante è che ciò significa che il drone può navigare e fornire la sua posizione alla stazione di terra senza ulteriori connessioni, satellitari o internet. Questo rende questo tipo di drone molto appetibile al mondo della difesa, che ha dei requisiti di segretezza e di sicurezza maggiore, ma anche per le operazioni di ricerca e soccorso, che possono avvenire in luoghi dove il segnale GPS o internet può essere disturbato e assente e, con tale tecnologia si troverebbero nella condizione di operare senza problemi.

Si tratta invece di una tecnologia meno applicabile all’uso dei droni per intrattenimento o nell’agricoltura, dove la posizione rilevata tramite satellite √® uno dei dati obbligatori previsti dalla remote id.

Un altro importante aspetto di questo tipo di droni è che può essere realizzato con un budget inferiore a 500 dollari, dunque si tratta di una tecnologia economica da realizzare.

Rester√† da vedere quanto questo nuovo sistema di navigazione sar√† efficace e applicabile, ma questo tipo di innovazione da parte di ingegneri giovani e creativi, evidenzia l’importanza degli eventi di networking di settore.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 03/26/2024

Articoli correlati