Attualità

Droni parlanti sulle spiagge di Rio de Janeiro

di Redazione

La crescente preoccupazione per l’incremento degli annegamenti accidentali ha spinto il Corpo dei Vigili del Fuoco di Rio de Janeiro a introdurre una tecnologia innovativa volta a prevenire tragedie sulle spiagge e garantire la sicurezza dei bagnanti. Nei primi giorni del 2024 sono state effettuate 2.651 operazioni di salvataggio in mare, rispetto alle 607 dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il significativo aumento nel numero dei salvataggi è avvenuto grazie all’utilizzo di “droni parlanti”, progettati per diffondere messaggi di avvertimento e orientamento alle persone in situazioni di rischio, oltre che per l’osservazione.

A partire dal 13 gennaio, tali dispositivi sono stati dispiegati lungo il litorale carioca, offrendo un nuovo livello di sorveglianza e sicurezza. Questi droni, dotati di avvisi vocali in portoghese e inglese, consentono ai soccorritori di individuare le persone in situazioni di rischio e di fornire avvisi e indicazioni tempestive. L’utilizzo di questa tecnologia mira a catturare l’attenzione in modo efficace, mentre la portata di 20 metri assicura un’ampia copertura, specialmente durante le giornate affollate.

I messaggi trasmessi includono avvertimenti come “Attenzione, corrente di ritorno, nuota ai lati!” ed “Esci immediatamente dal mare. Area ad alto rischio di annegamento!”. Oltre all’avvertimento in situazioni di pericolo, i droni avranno un ruolo chiave nel monitorare la spiaggia, individuando eventuali situazioni di rischio e fornendo assistenza nella gestione di situazioni critiche.

Fabio Contreiras, portavoce del Corpo dei Vigili del Fuoco, ha sottolineato come i dispositivi saranno utilizzati anche per individuare bambini smarriti sulla spiaggia, facilitando la comunicazione e la localizzazione dei genitori. La tecnologia rappresenta un passo significativo verso una maggiore sicurezza al mare, sfruttando l’innovazione per proteggere la vita e prevenire tragedie in una delle destinazioni più amate del Brasile.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati