Attualità

Giappone: Wingcopter e ITOCHU approcciano il drone delivery

di Redazione

La startup tedesca Wingcopter, insieme al colosso giapponese Itochu corp, sta cercando di approdare nel mondo del drone delivery giapponese.

L’azienda, specializzata nella progettazione e produzione di droni elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVTOL), ha ottenuto il via libera delle autorità nipponiche per il processo di certificazione di tipo del suo ultimo drone pensato per il delivery, il Wingcopter 198.

Si tratta della prima volta che un drone di un’azienda straniera viene preso in considerazione per venire certificato dall’Agenzia dell’Aviazione Civile del Giappone (JCAB).

Il Wingcopter 198 è un velivolo convertiplano (che combina cioè la forza propulsiva dei rotori alla portanza di un’ala fissa) completamente elettrico e realizzato con fibre di carbonio e vetro. I materiali, pensati per ridurre al minimo il peso, sono pensati per aumentare la quantità di merci trasportabili per via aerea.

Le applicazioni previste vanno dalla ricerca e soccorso alla consegna di beni tanto per le imprese quanto per i consumatori.

Se la certificazione andrà a buon fine, il Wingcopter avrebbe la possibilità di volare anche oltre la linea visiva (BVLOS) in aree popolate, ma resta da vedere se i suoi requisiti di autonomia e sicurezza passeranno il vaglio delle autorità. A giocare a favore di questa possibilità c’è il volo ad ala fissa, che riduce il rischio di caduta anche in caso di spegnimento dei rotori e di interruzione del segnale.

I creatori del drone mirano alla creazione di una rete stabile di servizi di consegna in Giappone, paese che a causa delle molte comunità isolate e dell’invecchiamento generale della popolazione, ha un crescente bisogno di soluzioni logistiche innovative.

Il partner locale di Wingcopter, ITOCHU, ha già iniziato dei test grazie a permessi speciali, effettuando con successo consegne di materiale ematico nel maggio 2023.

Oltre al mercato Giapponese, l’azienda sta cercando di approdare anche negli USA con diversi prototipi in fase di certificazione da parte della Federal Aviation Administration (FAA).

Le prospettive del drone delivery si fanno sempre più interessanti per gli investitori, ma resta da vedere se gli esperimenti attuali riusciranno a garantire l’integrazione di questo interessante settore di business con il traffico aereo locale.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati