Trasporti

Gran Bretagna: in arrivo l'”autostrada dei droni”

di Redazione

Entro quest’estate la Gran Bretagna ha intenzione di inaugurare la sua “autostrada dei droni”, una rete aerea riservato alle consegne di merci tramite velivoli senza pilota. Più precisamente, quello che il progetto coordinato dall’azienda di software Altitude Angels, sarà il primo network di canali aerei per la circolazione di UAS ad uso di diversi settori.

Oltre alle consegne di merci, ne beneficeranno anche attività quali la risposta alle emergenze e il trasporto di medicine e altri materiali sanitari.

Tale “autostrada dei droni”, una volta in attività dovrebbe collegare la cittadina di Coventry, nelle Midlands inglesi, con Milton Keynes situata nel sud-est. Questo grazie ad una rete di circa 165 miglia di corridoi aerei, integrati all’interno del traffico aereo nazionale.

A garantire il tracciamento e il contatto costante delle autorità, dei piloti e delle aziende con i loro droni, sono previste 30 “finger Towers ossia dei ripetitori di segnale lungo tutte le rotte.

Al momento, 15 delle 30 “finger towers” sono già pronte e i partner del progetto, tra cui troviamo anche il colosso delle telecomunicazioni BT Companies, contano di inaugurare i primi voli nel periodo tra giugno e luglio di quest’anno.

Non mancano però voci di dissenso di fronte a questa novità, con il gruppo Drone Wars che chiede a gran voce il rispetto delle norme di sicurezza e di privacy degli abitanti delle zone coinvolte. Tuttavia il governo Britannico sembra avere fiducia nel progetto, che ha ricevuto molti fondi statali e si inscrive all’interno di un più ampio contesto di iniziative volte all’integrazione dei droni nella rete trasporti britannici.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati