Agricoltura

Il Regno Unito ha autorizzato l’uso di droni per la fumigazione agricola

di Redazione

I droni agricoli XAG P40 e V40 hanno ottenuto la loro prima autorizzazione dalla Civil Aviation Authority (CAA) del Regno Unito per effettuare voli di irrorazione e fumigazione agricola. Grazie agli sforzi del partner produttore, l’irrorazione con droni e la diffusione di sostanze nelle fattorie sono ora legali nel Paese. Ciò significa che l’agricoltura sta per adottare l’automazione e l’intelligenza artificiale per raggiungere l’obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050.

Fino ad ora, l’utilizzo dei droni agricoli non era stato permesso nei terreni del Regno Unito, nonostante la crescente necessità degli agricoltori di strumenti di produzione intelligenti. Tuttavia, con la pubblicazione della dichiarazione di visione del governo per i droni commerciali, la CAA ha iniziato a prendere in considerazione la concessione di autorizzazioni operative per l’utilizzo di droni più pesanti per l’irrorazione delle colture.

I velivoli autonomi XAG per l’agricoltura possono spruzzare e diffondere sostanze con precisione direttamente sulla pianta. Non solo soddisfano gli standard di sicurezza operativa, ma aiutano anche gli agricoltori ad aumentare i raccolti con meno input. Secondo le previsioni di PwC per il futuro dei droni commerciali nel Regno Unito, entro il 2030 il Regno Unito avrà 900.000 droni in funzione, creando 650.000 nuovi posti di lavoro e aggiungendo 45 miliardi di sterline all’economia del Paese, risparmiando 22 miliardi di sterline alle aziende e riducendo le emissioni di 2,4 milioni di tonnellate di carbonio. L’utilizzo diffuso dei droni commerciali andrà a vantaggio dell’economia rurale della nazione e ridurrà l’impatto ambientale.

Il Dipartimento britannico dell’Ambiente, dell’Alimentazione e degli Affari Rurali sottolinea che la superficie agricola utilizzata nel Regno Unito rappresenta il 71% della superficie totale del Paese, il che significa che c’è una maggiore pressione sull’ambiente. Per aiutare gli agricoltori a produrre in modo più sostenibile e intelligente dal punto di vista energetico, il governo ha pubblicato incentivi per l’agricoltura sostenibile, che consentono agli agricoltori di ricevere fino a 40 sterline per ettaro per migliorare efficacemente la salute del suolo e mitigare i cambiamenti climatici durante la produzione.

I droni agricoli apportano evidenti benefici ambientali. Il velivolo agricolo elettrico XAG, alimentato da batterie, riduce il consumo di diesel e le emissioni di gas serra. Progettato per la precisione, con navigazione RTK a livello di centimetri, consente di ridurre la quantità di sostanze chimiche utilizzate. Inoltre, le operazioni aeree proteggono il suolo dalla compattazione. Le applicazioni tipiche di questo tipo di droni includono la fumigazione agricola, l’irrorazione fitosanitaria, la diffusione di fertilizzanti, la semina a spaglio e l’ombreggiatura delle serre.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati