Attualità

Sea Drone Tech Summit 2024: l’evento dedicato ai droni acquatici

di Redazione

A quattro mesi dall’appuntamento il 29 e 30 ottobre presso il Polo Acquatico della Federazione Italiana Nuoto a Ostia (Roma), cominciano i preparativi per la nuova edizione del Sea Drone Tech Summit, l’incontro di riferimento per esperti, professionisti e appassionati del settore dei dispositivi senza pilota che operano in acqua.

Quest’anno ha visto molte novità nella ricerca di settore, dai nuovi droni capaci di navigare in ambienti stretti ai nuovi investimenti in arrivo dal settore dell’energia. Tutti temi che certamente andranno ad animare le due giornate di incontri.

Esse saranno strutturate secondo tre sessioni principali di incontri, ciascuna dedicata ad un aspetto in particolare della robotica marina: i robot subacquei, capaci di portare a termine operazioni rischiose per operatori umani, natanti senza pilota, che invece agiscono in superficie e droni aerei coinvolti in operazioni marine.

Tra gli highlights dell’evento, ci sarò la presentazione in anteprima della seconda edizione della ricerca di PwC Strategy& Italia sul mercato della robotica marina, un documento che fornisce dati e analisi preziosissimi per i player del settore.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale Ifimedia e Mediarkè, in collaborazione con il Municipio X del Comune di Roma, il Dipartimento di Ingegneria Industriale, Elettronica e Meccanica (DIIEM) dell’Università Roma Tre, l’Interuniversity Center of Integrated Systems for the Marine Environment (ISME) e il Cluster Tecnologico Nazionale Blue Italian Growth (Cluster BIG).

Per l’edizione 2024 del Sea Drone Tech Summit è attesa una partecipazione particolarmente ampia e variegata, con la presenza di rappresentanti di enti pubblici e privati, università e centri di ricerca ed esperti sia dal mondo civile che da quello militare.

Oltre ai congressi, università e aziende presenteranno i frutti del loro lavoro di ricerca, sia in una mostra statica, sia con dimostrazioni in vasca e in mare.

Luciano Castro, presidente del Sea Drone Tech Summit, ha notato come il congresso permetterò ai player e agli stakeholder del settore di fare un punto sullo stato dell’arte in Italia della tecnologia dei droni acquatici, favorendo così la collaborazione tra i diversi attori di questo mercato in espansione.

Nel 2022 l’evento ha registrato un notevole successo, con 26 relatori e oltre 200 partecipanti, entrambi numeri che l’edizione 2024 si propone di superare. La partecipazione come uditore è aperta a tutti gli interessati, previa registrazione online e acquisto di un pass nominativo valido per le due giornate del congresso.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 07/16/2024

Articoli correlati