Attualità

Spettacoli con droni: come funzionano

di Redazione

I fuochi d’artificio sono spesso i protagonisti assoluti del Capodanno, ma tra la pericolosità del loro utilizzo, le emissioni di gas inquinanti e le spiacevoli conseguenze del rumore prodotto per gli animali, sono in molti ad avere delle perplessità sul loro utilizzo ed oggi si susseguono dunque iniziative che sostituiscono gli spettacoli pirotecnici con quelli con droni, più silenziosi e sostenibili.

Questa soluzione tecnologica offre possibilità innovative nell’area dell’intrattenimento, con flotte di ARP muniti di luci al LED, capaci di costruire nel cielo scritte, loghi o immagini tridimensionali. Ma come è possibile gestire tanti cambiamenti di traiettoria, effetti luminosi e movimenti coreografici?

Per farlo sono necessari dei software specializzati. Tramite tali programmi, è possibile progettare l’intero spettacolo, scegliendo le diverse forme che si vuol far comparire nel cielo, la velocità e anche un’eventuale colonna sonora.

Sarà poi il software stesso a tradurre le forme impostate dalla stazione di terra in una serie di comandi, traiettorie e manovre, che vengono inviate ai dispositivi.

La capacità di coordinazione e la precisione di manovra dei droni è essenziale per la riuscita e per la sicurezza di queste esibizioni. Un errore di calcolo può causare incidenti molto costosi, perciò il software di controllo tiene sempre conto della posizione, direzione e velocità di ogni dispositivo e li tiene tutti connessi gli uni con gli altri.

Grazie a funzionalità di machine learning, il programma di controllo tiene anche conto dei venti e delle variazioni atmosferiche per garantire sempre la sincronia dei movimenti dei velivoli.

Le flotte di droni impiegate possono arrivare a centinaia o addirittura migliaia di dispositivi, perciò i software di guida remota devono essere piuttosto sofisticati e affidabili, oltre a rispettare i migliori requisiti di cybersecurity.

I droni “luminosi” sono generalmente droni light, appositamente configurati per questa tipologia di volo, che richiede una grande efficienza della batteria e un’alta capacità di calcolo.

Tutte queste esigenze, portano gli spettacoli con droni ad essere ancora piuttosto costosi, ma come per ogni altra innovazione tecnologica, i costi tenderanno ad abbattersi col tempo.

In Italia, diverse compagnie si stanno specializzando in spettacoli con droni, su spinta di imprenditori giovani e pronti a cogliere il nuovo trend. Questa fusione di tecnologia, design e spettacolo, intanto, continua a guadagnare popolarità, affermandosi sempre di più come alternativa ai tradizionali fuochi d’artificio.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati