Sicurezza e sorveglianza

Stati Uniti e Israele uniscono le forze per sviluppare un mini-drone indoor

di Redazione

CyberBee, il produttore israeliano del drone più leggero al mondo, sta collaborando con EyeCloud.ai, un’azienda nordamericana, per sviluppare un mini-drone indoor che sarà utilizzato per i soccorsi in Israele e come strumento di navigazione in posti di difficile accesso negli Stati Uniti, dove non c’è copertura GPS.

Il progetto è stato selezionato dalla Direzione di Scienza e Tecnologia (S&T) del Dipartimento per la Sicurezza Interna degli Stati Uniti e dal Ministero della Pubblica Sicurezza di Israele. Ha ricevuto un finanziamento di 1,75 milioni di dollari dalla BIRD Foundation, che sostiene la cooperazione USA-Israele. Megan Mahle, direttrice per le partnership industriali presso la S&T americana, lo ha descritto come un “progetto innovativo”.

Questa tipologia di mini-drone indoor sarà utilizzata dai primi soccorritori, come squadre di ricerca e soccorso, squadre tattiche delle forze dell’ordine, vigili del fuoco e squadre speciali militari, per portare in salvo persone in difficoltà, come quelle intrappolate in un edificio durante un attacco terroristico, un incendio o un terremoto. Inoltre, serviranno per seguire ladri, terroristi e cecchini in luoghi al chiuso come banche, centri commerciali e scuole.

Nell’ambito del progetto di sicurezza nazionale, l’intelligenza spaziale per la navigazione robotica in luoghi senza campo satellitare sarà unita alle capacità della telecamera AI di EyeCloud e alla tecnologia di elaborazione cloud in tempo reale. Questi dispositivi autonomi ad alta precisione, leggeri e adatti al volo in ambienti interni dovrebbero essere operativi entro la fine del 2024.

Dal 2016 i governi dei due Paesi collaborano per finanziare la cooperazione tecnologica tra le società di ricerca e sviluppo, con l’obiettivo di trovare soluzioni per le esigenze di sicurezza interna. Stanno lavorando alla realizzazione di strumenti che possano abbattere la criminalità informatica, aiutare nella protezione delle frontiere, tecnologie avanzate e UAV (aeromobili a pilotaggio remoto) in grado di rispondere con azioni immediate a casi di particolare necessità.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 05/15/2024

Articoli correlati