Attualità

Venezia: droni al posto dei fuochi d’artificio per la Festa del Redentore?

di Redazione

I dati sulle concentrazioni di sostanze inquinanti nel nord Italia hanno portato molti a chiedersi cosa fare per aumentare la sostenibilità in queste aree. Tra le molte iniziative che si stanno valutando per far fronte al problema, troviamo la proposta di Legambiente Venezia e delle associazioni Venice calls e Venice Tap Water per una Festa del Redentore più sostenibile.

Non tutti infatti sono consapevoli della grande quantità di gas e polveri sottili inquinanti prodotte dagli spettacoli di fuochi d’artificio, che incidono sulle concentrazioni di PM10 e immettono nell’aria diverse sostanze cancerogene.

Gli spettacoli pirotecnici legati alla festa Veneziana dunque, per quanto siano sicuramente molto belli da vedere, rischiano di peggiorare di molto la qualità dell’aria. In alternativa, Legambiente e le altre associazioni, propongono di usare invece dei droni luminosi, che offrono la stessa spettacolarità dei fuochi d’artificio evitando l’inquinamento atmosferico e acustico.

Questa soluzione, oltre ad evitare di peggiorare la situazione atmosferica locale, aiuterebbe a non compromettere la delicata fauna della laguna e ad evitare problemi anche per gli animali domestici dell’area, spesso spaventati da questo genere di spettacoli.

L’adozione di droni al posto dei fuochi d’artificio è stata già applicata con successo in altri eventi in tutto il mondo, dimostrando la sua efficacia nell’evitare emissioni inquinanti conservando l’elemento di spettacolarità.

I droni infatti, si levano in volo pilotati da software di intelligenza artificiale, che permettono loro di formare diverse forme create con le loro luci multicolore al led. Si tratta di velivoli a batteria, quindi il loro impatto sull’ambiente è ridotto al minimo, e anche il rumore è nettamente inferiore a quello causato dai fuochi d’artificio.

Se l’iniziativa andasse in porto potrebbe essere l’inizio di una nuova tradizione, egualmente spettacolare, ma all’insegna della sostenibilità.

Riproduzione riservata © 2024 Dronespectremag

Aggiornato il 03/27/2024

Articoli correlati